Parco Regionale La Mandria

Parco della Mandria


Il Parco Regionale La Mandria, è un vasto territorio destinato, a partire dal XVI secolo, a riserva di caccia della corte sabauda e luogo attrezzato per il soggiorno del re e della sua corte. Sul finire dell' 800, la proprietà passò da Re Umberto I ai Marchesi Medici del Vascello, quindi negli anni che vanno dal 1920 al 1930 vennero compiute grandi opere di bonifica, che fecero assumere alla Tenuta l'aspetto attuale. Nel 1946 il marchese effettua i primi frazionamenti. Nel 1958 una grande fascia di terreno è ceduta alla Fiat, che vi ricava una pista di collaudo per auto. Nel 1960 tocca a 243 ettari, destinati a un campo da golf. In seguito altri 430 ettari sono acquistati come riserva di caccia dalla famiglia Bonomi Bolchini, che compera anche il Castello dei Laghi. Un lotto di 400 ettari è quindi ceduto per erigervi il complesso residenziale i "Roveri" e un altro campo da golf. Un'ultima porzione, di circa 11 ettari e mezzo è destinata all'istituto zoo-profilattico del Piemonte.


Nel 1976 la Regione Piemonte acquista i rimanenti 1345 ettari, cui saranno aggiunti nel 1995 ulteriori 500 ettari della Tenuta dei Laghi.


Le Nostre Camere
Tutte le camere sono dotate dei più moderni comfort.